Turbina auto rotta: sintomi e cause

Turbina auto rotta
Condividi l'articolo

Turbina auto rotta? Questo può essere un vero e proprio problema per la propria automobile. Naturalmente, se ciò accade, bisogna procedere alla sua sostituzione con una turbina revisionata o nuova, che possa garantire la sicurezza e funzionalità dell’auto. Come capire però quali sono i sintomi e le cause di una turbina auto rotta? Scopriamolo insieme!

Sintomi turbina rotta

I sintomi di una turbina rotta possono essere diversi e spesso cambiano anche a seconda del motore e della macchina che si guida. In linea generale possiamo dire che tra i sintomi della rottura o comunque del malfunzionamento della turbina c’è la perdita di olio e la presenza di questo in modo eccessivo nei condotti d’aria e nell’intercooler.

Un altro sintomo che la turbina non stia lavorando correttamente potrebbe essere rappresentato anche delle fumate anomale dal tubo di scarico, ad esempio mentre si accelera o in fase di rilascio dell’acceleratore. Una delle avvisaglie del malfunzionamento della turbina è dato dal calo di potenza dell’auto in accelerazione, e dall’abbassamento del numero dei giri nonostante si stia accelerando. Quando si nota questo difetto conosciuto anche come turbo lag, sicuramente la turbina non sta lavorando come dovrebbe.

Turbina auto rotta - Banco Motormeccanica

Su alcuni modelli di automobili tra i sintomi della turbina dell’auto rotta c’è il fischio. Questo per essere preoccupante di solito non si sente quando l’auto è in folle, ma si avverte in modo assordante nel momento in cui si accelera, quindi più aumentano i giri maggiore sarà il fischio che si sente. Non sempre il fischio deriva dalla turbina rotta, ad esempio, sentire questo rumore con l’auto in folle potrebbe identificare la rottura di un cuscinetto e non della turbina.

Allo stesso modo, non tutte le turbine che si stanno rompendo fischiano. In ogni caso, se si sente un fischio strano è meglio portarla dal meccanico il prima possibile. Infine, se la turbina si è rotta del tutto e il turbocompressore non funziona più come dovrebbe uno dei sintomi, specie nei motori a benzina, è il fumo eccessivo dal tubo di scarico, oltre che le difficoltà in accelerazione.

Turbina rotta cause

Una turbina auto rotta può essere dovuta a diverse cause, in genere se il motore della macchina viene trattato bene, questa è in grado di funzionare anche oltre i 200 mila km. Una delle principali cause, in caso di manutenzione ordinaria ben eseguita, è l’usura del pezzo. Quindi dopo un totale di chilometri questa inizia a deteriorarsi ed è necessario cambiarla. La scarsa lubrificazione dell’auto, porta la turbina a girare senza il giusto livello di olio lubrificante, a lungo andare questo porta all’abrasione dell’alberino e alla rottura della turbina.

La sporcizia che si accumula sulle alette delle turbine potrebbe deteriorarle e farle piegare, se una di queste alette si piega a lungo andare si spezza portando la turbina a rompersi. Anche il mancato sfogo dei gas di scarico può creare una sovrapressione che porta al deterioramento di questo pezzo. Infine, per preservare la salute della turbina sarebbe meglio di evitare “strappi al motore” ossia un’accelerazione improvvisa e con il motore freddo.

Turbina rotta: posso camminare?

La rottura della turbina è un grave problema per l’automobile dal momento che la turbina è un elemento indispensabile della vettura. Il funzionamento di una turbina è molto semplice: questo elemento è ha lo scopo di trasformare i gas di scarico in energia meccanica. Il compressore presente nella turbina comprime l’aria e la immette nel collettore e dal momento che il turbocompressore lavora ad una velocità elevata la turbina è estremamente delicata.

Per questo motivo in caso di rottura della turbina bisognerà affrontare il problema il prima possibile: risulta fondamentale riconoscere tempestivamente i sintomi della rottura di questo elemento dell’automobile in modo da poter intervenire ed effettuare la sostituzione.

Turbina che fischia in accelerazione

Il fischio da parte della turbina durante l’accelerazione non è un buon segno dal momento che potrebbe indicare la presenza di un malfunzionamento o di un guasto del turbo e nella maggior parte dei casi preannuncia la rottura di quest’ultimo. Tuttavia bisogna fare attenzione perché non sempre il fischio che proviene dal motore è ricollegabile al turbo: il fischio potrebbe dipendere da altre cause, come la rottura di un tubo o la presenza di una crepa nel collettore di scarico. Nella maggior parte dei casi, però, questo fischio proviene proprio dal turbo.

Sentire la turbina che fischia non sempre significa che quest’ultima è ormai rotta o sta per rompersi: alcune autovetture diesel, soprattutto i modelli più vecchi, producono un leggero fischio nel momento in cui si accelera o decelera. Bisogna dunque porre attenzione nel caso in cui si acquisti un’autovettura usata. Se il fischio è leggero non dovrebbe esserci nulla di preoccupante; nel caso in cui il fischio dovesse diventare assordante e innaturale allora sarà meglio recarsi da un meccanico per far controllare l’automobile.

Un modo per capire se il fischio proviene dalla turbina è quello di accelerare: se il rumore si affievolisce durante la decelerazione, allora il fischio deriva dalla turbina. Nel caso in cui il fischio si senta anche se la macchina è in folle, allora il fischio non proviene dalla turbina. Si consiglia comunque di rivolgersi ad un meccanico per capire esattamente da dove provenga il fischio in modo da evitare spiacevoli inconvenienti e spese aggiuntive inutili.

Turbina motore diesel che fischia

Sentire la turbina del motore diesel che fischia non indica sempre che questa sia rotta o si stia rompendo. Innanzitutto, alcune motorizzazioni diesel specie su modelli più vecchi hanno questo difetto ossia si sente un fischio leggero in fase di decelerazione e di accelerazione.

Quindi nel caso si acquisti un’auto usata e il fischio si senta leggermente, non dovrebbe esserci nulla di preoccupante. La situazione cambia nel momento in cui il fischio diventa assordante e innaturale, ossia non si era mai presentato durante la guida dell’auto.

Turbina Auto Rotta - Motormeccanica

Un fischio forte e persistente però potrebbe essere dovuto ad alcuni cuscinetti consumati, non è detto che questo derivi dalla turbina. Per controllare che sia la turbina a fischiare si può effettuare una prova ossia se il fischio si sente solo quando si accelera e se il rumore di questo si affievolisce nel momento in cui si sta decelerando.

E’ importante ricordare che se il fischio si sente anche quando la macchina è in folle si può escludere che il problema derivi dalla turbina. In ogni caso se si sente un rumore strano e un fischio assordante è meglio non fare lunghi tragitti e portare il prima possibile l’auto in officina.

Durata turbina motore diesel

Quando dura una turbina sui motori diesel? Non esiste una scadenza specifica della turbina sui motori diesel. Se si tratta bene il motore e l’automobile, la turbina inizia a soffrire l’usura solo verso i 200 mila chilometri (il che vuol dire che non si rompe a 200 mila, ma potrebbe lavorare bene ancora per diverso tempo).

Nel caso in cui l’auto viene maltrattata, allora è stato riscontrato che questa può rompersi anche dopo 50 mila o 80 mila chilometri. Quindi non possiamo dire che ci sia una data esatta nella quale la turbina deve obbligatoriamente rompersi. L’unica accortezza per preservare il più possibile questo componente è prendersi sempre cura dell’auto, controllarla e fare il tagliando regolarmente.

Contattaci per maggiori informazioni

    Acconsenti motormeccanica ad utilizzare i tuoi dati al solo fine di contatto in merito a quanto richiesto. Nessuna email riguardante servizi aggiuntivi verrà inoltrata.
  • Consulta la nostra Privacy Policy per ulteriori informazioni.

Condividi l'articolo
Motormeccanica Turbina auto 4 Commenti

4 Commenti

  • Giuseppe schia

    Buongiorno a tutti.
    Ho avuto un problema con la mia vw golf 6
    1600 cc 105 cv
    E giusto che devo cambiare il motore soltanto perché mi si è bruciata la turbina?
    A quanto pare la concessionaria vw mi dice così…
    Vorrei un vostro parere
    Grazie

    Rispondi
  • ROBERTO D'Emilio

    Giugno 2020, in autostrada durante un’accelerazione la nostra BMW120 D (177 cv) del 2008, cala di potenza e avvertiamo un sibilo. La macchina non riusciva ad andare oltre i 110/120 km /h. Arrivati a destinazione la porto dal meccanico che mi dice che probabilmente la turbina si è rotta,e anche l’eccessivo fumo bianco che esce dalla marmitta ne è un sintomo.Mi dice chiaramente che forse non vale la pena di affrontare la spesa per ripararla ,spesa che potrebbe andare dai 2/3 mila euro. Mi ha anche dato dei consigli per il ritorno dicendomi di non superare mai i 2000 giri e i 110 di velocità in modo da non innescare la turbina. devo dire che sono tornato a Milano da Rimini tranquillamente seguendo i suoi consigli e la stiamo usando anche per gli spostamenti quotidiani. Chiaramente stiamo valutando l’acquisto di una nuova auto.Spero che questa esperienza possa essere utile. Ciao

    Rispondi
  • Francesca migliaccio

    Salve ho una macchina Fiat panda 4*4 anno 2013 da un paio di giorni mi rallenta l accensione il mio meccanico mi ha detto che la batteria sta bene..e si tratta del motorino di avviamento…… Vorrei un vostro parere grazie

    Rispondi
  • Giuseppe Tancredi

    Buon pomeriggio.. Sono possessore di una a4 150 cv anno 2014 con 57.000 km. Lo scorso sabato in una stirata mi si è rotto l’alberono della turbina.. Da premettere fap tolto e centralina rimappata con circa 20 cv in più.. Come posso sapere se è dovuto ad una scarsa librificazione? Aspetto vostra risposta. Grazie.. Buona domenica

    Rispondi
  • Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *