I sintomi e le cause delle valvole rotte o piegate

I sintomi e le cause delle valvole rotte o piegate
Condividi l'articolo

Le auto sono uno degli strumenti che più utilizzi nella vita quotidiana e diventa quasi fondamentale possederne una sia per comodità sia per necessità lavorative. Gli incubi di un possessore di auto sono molteplici: da incidenti, a graffi fino ad arrivare a problematiche ben più gravi.

Molto spesso i problemi non dipendono dalla sola mancanza di manutenzione periodica, ma sono anche causati da fattori esterni indipendenti dalle azioni dell’automobilista. É sempre un bene, tuttavia, sottoporre l’auto a controlli se si ritiene che non dia più il 100% o se essa porti sulla carrozzeria un bel po’ di anni di utilizzo in modo da ridurre il più possibile i danni.

Perché le valvole si piegano e si rompono?

Tra questi i maggiori grattacapi dell’automobilista, l’incubo peggiore sono i guasti alle valvole, poiché esse sono componenti molto importanti che permettono un regolare svolgimento della combustione all’interno del motore. Può capitare, infatti, che le valvole si pieghino o si rompano; vi sono differenti cause che portano all’insorgere di tale problema e in base alla natura delle cause stesse si deve intervenire diversamente poiché il guasto si manifesterà in maniera diversa. Tra i motivi di un guasto alle valvole abbiamo:

  • Errori nel montaggio, come valvole o altre componenti non allineate.
  • Difetti di fabbrica delle valvole stesse.
  • Altre componenti danneggiate che possono inficiare pesantemente sul funzionamento corretto delle valvole.
  • Usura dovuta ad un estremo utilizzo dell’auto, quest’ultimo punto però è molto raro poiché le valvole sono progettate per durare per tutta la vita utile dell’automobile.

Quali sono i sintomi di una valvola piegata o rotta?

La domanda che sorge spontanea è quindi: come facciamo a capire se le valvole del motore non funzionano come dovrebbero? La risposta non è semplice da dare perché, come detto in precedenza, la natura di questi guasti è molteplice. Innanzitutto bisognerà fare attenzione a rumori strani provenienti dal vano motore, in particolare rumori metallici che possono indicare un problema in corso.

Possiamo, inoltre, controllare ad occhio qualsiasi guasto o rottura visibile. Un altro sintomo osservabile nel lungo periodo è un peggioramento delle prestazioni del motore e un aumento del consumo di carburante. Se uno di questi aspetti dovesse verificarsi sappiate che è il momento di portare l’auto da uno specialista.

Perché la valvola del motore sfiata?

I motivi sono diversi e non sempre e semplice individuarli. Può essere uno stelo piegato, valvola non allineata o un utilizzo di carburanti o contenitori di carburante non idonei. Capita, infatti, che a lungo andare gli accumuli di materiali tra cui gomma e plastica possano provocare la non corretta chiusura delle valvole, i gas in transito quindi riscaldano il piattello con conseguente bruciatura delle stesse. I problemi strutturali della valvola possono allo stesso modo provocare rotture in vari punti o causare carico eccessivo verso uno dei lati del piattello con conseguente aumento della temperatura e bruciatura.

Qual è il costo della sostituzione della valvola di un motore?

E adesso arriva la nota dolente: il costo. La risposta dipende tutto da quanto tu sia disposto a metterti in gioco in caso tu voglia darti al fai date o se tu voglia affidarti a professionisti seri. La sostituzione delle valvole ti può sembrare, infatti, un qualcosa di semplice ma richiede una certa manualità e attenzione poiché riguarda tutto il motore. Richiede, inoltre, il possesso di un set di attrezzi ben fornito.

Nel caso tu voglia fare tutto da solo il prezzo sarà intorno ai 200 euro nel peggiore dei casi poiché consideriamo il costo del kit di valvole che si aggira intorno ai 15 euro e quello degli attrezzi che possono sfiorare anche i 150 euro se teniamo in considerazione quelli professionali e ben forniti. I prezzi però scendono di molto se ci si accontenta e se si hanno già a disposizione gli attrezzi specifici arrivando anche sotto i 100 euro.

Se, invece, vogliamo rivolgerci ad un’officina specializzata in rettifica dei motori per un lavoro da professionisti allora i prezzi potrebbero lievitare. La sostituzione delle valvole, infatti, possono arrivare a costare molto anche perché spesso potrebbe essere coinvolto un altro pezzo del motore e perché prevede che vi sia un lavoro manuale non proprio indifferente. I prezzi per una sostituzione professionale arrivano anche a superare i 600 euro.


Condividi l'articolo
Motormeccanica Rettifica motori